Strategie aziendali con le Balanced Scorecard

Un webinar sugli strumenti per pianificare lo sviluppo di strategie aziendali e per la loro rapida implementazione.

Oltre l'80% delle aziende fallisce nell’attuare le proprie strategie. Oltre il 90% dei dipendenti non comprende le strategie dell’organizzazione in cui lavora. Circa il 75% delle aziende non prevede incentivi al middle management nel perseguire e attuare le strategie aziendali.

Lo strumento delle Balanced scorecard permette di superare questi ostacoli consentendo un'efficace pianificazione dello sviluppo di una strategia e la sua rapida implementazione, garantendo al contempo un coinvolgimento e impegno all'azione da parte delle risorse.

Le Balancerd Screcard (BSC) sono state create all’inizio degli anni '90 da Robert Kaplan e David Norton che hanno elaborato questo efficace strumento di management partendo dalla constatazione che la maggior parte delle aziende USA definiva le proprie strategie nel breve periodo basandosi solo su indicatori economici-finanziari.
I due studiosi hanno “bilanciato” l'approccio economico-finanziario con altre 3 prospettive:

  • Prospettiva dei clienti e degli stakeholder
  • Prospettiva dei processi interni
  • Prospettiva di innovazione e sviluppo

Le 4 dimensioni della BSC sono sistemiche, nel senso che si influenzano e rafforzano reciprocamente. Il corso si pone l’obiettivo di fornire ai partecipanti tutti gli strumenti per realizzare una BSC della propria azienda o funzione

Obiettivi del webinar

Questo webinar in tre sessioni si pone l’obiettivo di fornire ai partecipanti strumenti di collaudata efficacia per:

  • Imparare a costruire una Balanced Scorecard
  • Definire la strategia aziendale utilizzando parametri quali-quantitativi
  • Valorizzare le dimensioni intangibili della gestione aziendale
  • Cogliere l’influenza sistemica tra le 4 prospettive della BSC
  • Allineare la strategia alla Visione, Missione e Valori aziendali
  • Tradurre la strategia in azione, migliorando la proposta di valore al cliente
  • Identificare per ogni dimensione della BSC i relativi KPI, integrandoli e bilanciandoli (relazioni di causa-effetto)
  • Utilizzare la BSC come strumento di misurazione e di management
  • Impiegare la BSC come strumento di comunicazione, informazione e apprendimento all’interno dell’azienda
  • Migliorare la motivazione dei collaboratori grazie alla condivisione della BSC
  • Individuare per ogni prospettiva obiettivi, misure e target
A chi è rivolto questo corso

Questo corso è rivolto ad Imprenditori, Amministratori Delegati, Responsabili di funzioni, Responsabili di gruppi di lavoro, middle manager.

Programma del corso
PRIMA SESSIONE
  • La definizione di Balanced Scorecard e la loro importanza
  • I principali vantaggi per l’azienda
  • I principali ostacoli all’implementazione e come superarli
  • I principali limiti delle BSC e come superarli: analisi SWOT e analisi dei rischi (esempi portati dal docente)
  • Formulare, diffondere e realizzare la strategia con le BSC
  • La struttura della BSC: le 4 prospettive (cenni)
  • Le relazioni causa-effetto tra le prospettive: casi aziendali portati dal docente
  • Le 4 sotto dimensioni: obiettivi, misure, target e azioni
  • Dalle sotto dimensioni ai KPI: indicatori lagging e leading e il loro bilanciamento
  • Il TEST degli indicatori: casi pratici portati dal docente
  • Le fasi del processo di costruzione di una BSC: casi aziendali portati dal docente
  • La BSC Corporate, le BSC di Funzione e la BSC individuale
SECONDA SESSIONE
  • La dimensione economico finanziaria e la sua importanza
  • Esempi di indicatori lagging
  • ROS, ROE, ROI: cosa sono, come si calcolano e perché sono importanti
  • Esempi  di calcolo dei tre indicatori nel bilancio riclassificato delle aziende Alfa e Beta
  • L’EVA (cenni)
  • La dimensione dei Clienti e la sua importanza
  • Strategie di marketing Push e Pull: quando usarle?
  • L’importanza della Customer Intimacy
  • Il concetto di Valore per il Cliente e la Value Proposition: esempi portati dal docente
  • Il Customer Satisfaction Index (CSI): cosa è e come si calcola (casi aziendali portati dal docente)
  • Il Customer Lifetime Value (CLV): cosa è e come si calcola (casi aziendali portati dal docente)
  • Il Net Promoter Score (NPS): cosa è e come si calcola (casi aziendali portati dal docente)
  • Esempio di una Marketing BSC
TERZA SESSIONE
  • La dimensione dei processi aziendali e la sua importanza
  • La struttura del processo
  • Le 3 categorie di processi aziendali: esempi portati dal docente
  • L’approccio Lean alla ottimizzazione dei processi: l’eliminazione delle attività Non a Valore Aggiunto (NVA) per il cliente (esempi portati dal docente)
  • I PQC (Poor Quality Cost): esempi portati dal docente di Costi della Non Qualità interni ed esterni
  • Strategie pratiche per ridurre i PQC: casi aziendali portati dal docente
  • La riduzione dei costi dei processi con l’ABC (Activity Based Costing): cenni
  • Il miglioramento continuo dei processi: il modello PDCA
  • Il BPM (Business Process Management): cenni
  • Il BPR (Business Process Re-engineering): cenni
  • La dimensione “innovazione e apprendimento” e la sua importanza
  • Il DNA dell’azienda innovatrice: casi aziendali portati dal docente
  • L’innovazione di prodotto e servizio: casi aziendali portati dal docente
  • Gli indicatori della prospettiva di innovazione: Innovation Pipeline Strenght (IPS) e Return on Innovation Investment (ROI2): casi pratici portati da docente
  • La soddisfazione dei dipendenti e la sua misurazione: l’Employee Satisfaction Index (ESI), esempi portati dal docente
  • La crescita delle competenze del Capitale Umano e il calcolo del ROI della formazione: esempi portati dal docente
  • Esempio di una HR BSC
Docente
Guido Granchi

Amministratore di Granchi & Partners e formatore certificato con esperienza ventennale sui temi del Pensiero Sistemico, Programmazione Neurolinguistica, Marketing Oceano Blu, TQM. È autore di pubblicazioni sui temi del management e di articoli sulle più rilevanti testate di riferimento.